Affari di famiglia è un libro esilarante. Dallo stesso autore di Heidi e di Una posizione scomoda (link Amazon) un altro volume spassoso da leggere tutto d’un fiato.

La trama

La Contessa Maria Vittoria dal Pozzo della Cisterna, è l’ultima discendente di una delle più antiche casate torinesi.
Vorrebbe passare le sue giornate a saziarsi di paste di frolla di fine pasticceria Baratti & Milano, e godersi il suo roseto, servita e riverita da uno stuolo di domestici.
Invece, le deliziose frolle fresche hanno lasciato spazio alle Gocciole, il roseto è ormai un labirinto di rovi e i domestici si sono ridotti drasticamente a… uno. Il fidato Orlando.

Ormai gli affari di famiglia piangono: i quadri e gli oggetti di valore sono stati ipotecati e a peggiorare la situazione, il rampollo della vedova, Emanuele bello quanto cretino sta prosciugando senza ritegno quel poco rimasto nelle casse del casato, regalando seni finti e soggiorni extra lusso alle sue compagne.

Il tracollo arriva quando Emanuele decide di regalare alla fidanzata, il prezioso diamante di inestimabile valore da sempre appartenuto ai dal Pozzo della Cisterna.
Prossima ormai alla bancarotta, la Contessa, da sempre abituata a lottare, mette in scena un rapimento per rinsaldare le deboli finanze della famiglia.

Risate assicurate

Ne viene fuori un libro divertentissimo dalla prima all’ultima pagina, di un umorismo immediato e pungente che affascina il lettore e lo trascina in una storia ricca di colpi di scena.
Di Muzzupappa avevo già letto Heidi (link Amazon) e mi era piaciuto moltissimo, è un altro tipo di racconto, che affronta con la stessa leggerezza intelligente un tema delicato quanto la malattia e la vecchiaia.

Rispetto ad Affari di famiglia, non ho dubbi. Quando qualcuno mi chiederà un consiglio per un libro divertente non esiterò un secondo!
E in tempo di quarantena e clausura forzata diciamocelo: una bella risata è proprio quello che ci vuole!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi